Turismo e Cultura

Turismo e Cultura

SAATI E DOGALI CASTEL FRENTANO LAPIDE FOTO LAVORI 466Sabato, 07 Novembre 2015 è stato inaugurato il restauro di una prestigiosa lapide sistemata negli anni ’30 sulla facciata esterna del vecchio Municipio di Castel Frentano, in pieno centro storico, e dedicata a due concittadini caduti in terra d’Africa: Rocco Ferrante e Silvio Abbonizio.
Il primo di quegli eroi, è entrato nella leggenda universale. Infatti, narrano le cronache dell’epoca che il 26 gennaio 1887, al confine tra l’Etiopia e l’Eritrea, un battaglione di 500 soldati italiani (tra i quali, Rocco Ferrante), venne attaccato e annientato da circa 10.000 lance abissine.
Il tristissimo evento colpì profondamente il popolo italiano.
Basti pensare che i “500 di Dogali” vennero subito paragonati ai 300 Spartani guidati dal generale Leonida che, al Passo delle Termopili, vennero decimati dal poderoso esercito del condottiero persiano Serse. Nel mese di giugno del 1887 si tenne a Roma una imponente manifestazione. In quell’occasione venne intitolata ai Caduti di Dogali la piazza antistante la Stazione Termini : “Piazza dei Cinquecento” e venne eretto un Obelisco a loro futura memoria. Il Governo dell’epoca, data la massima importanza dell’evento, concesse, nel giro di pochissimi giorni ben cinquecento Medaglie d’Argento a quei Caduti. Poche, invece, sono le notizie relative ad Abbonizio Silvio (Croce di Guerra al Merito). Nacque il 2 aprile 1911 da Angelucci Rosaria e Abbonizio Vincenzo. Era un contadino e non era sposato. Morì nel corso di una battaglia in terra africana il 15 dicembre 1935.
Il restauro della predetta Lapide, portato a termine dal maestro restauratore Gianluca Di Nola, è stato voluto dall’attuale Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Gabriele D’Angelo – v. sindaco Mario Verratti -, mentre i lavori sono stati sponsorizzati dallo storico Mario Salvitti. Ora, l’artistica opera è tornata al suo antico splendore, illuminata la sera da un suggestivo fascio di luce che ne pone in risalto l’importanza e il fascino.

P.IVA: 00253170690
IBAN:
IT 44 Y 05387 77610 000000536558
BIC:
BPMOIT22XXX

Orari Ecosportello

RIECOSi comunica che a partite dal mese di Giugno l'apertura al pubblico dell'ecosportello si terrà ogni Giovedì (festivi esclusi) dalle ore 09:30 alle ore 12:30 presso il Palazzo Comunale in Via Eduardo Scarfoglio n° 6.

RIECO

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Apertura al Pubblico

orario


Lunedì, Martedì, Giovedì e Venerdì
dalle ore 09:00 alle ore 12:00
Martedì e Giovedì
dalle ore 16:00 alle ore 18:00

REGIONE ABRUZZO X
PROVINCIA DI CHIETI X
UNIONE DI COMUNI X
SANGRO AVENTINO X