Avvisi

Bilancio di Previsione 2015

Sala ConsiliareNella seduta dello scorso 13 agosto è stato approvato il bilancio di previsione 2015. Un risultato importante e significativo per l'Amministrazione che vuole anche spiegare in maniera più dettagliata gli aspetti e i punti salienti del documento, per far conoscere, con numeri e riferimenti precisi,  il lavoro fatto e gli obiettivi che si intendono raggiungere.


Bilancio 2015


•    Com’è noto, abbiamo subito un taglio complessivo da parte dello Stato di circa 500.000 euro rispetto al 2013. E malgrado i mancati trasferimenti siamo riusciti a mantenere invariate le tassazioni fissate lo scorso anno, senza aumentare le tariffe. Riguardo ai terreni agricoli, a fronte di un taglio di circa 99.000 euro sull’annualità 2015 e di un introito pari a 36.000 euro, abbiamo avuto un buco di 62.000 euro. In seguito alle contestazioni al Governo Renzi da parte dei piccoli Comuni, mosse anche dai consiglieri Roberto Crognale e Vincenzo Giordano – in quanto componenti del direttivo nazionale dell’Anci - si è registrato il seguente risultato: il 27 luglio scorso, l’Anci stesso ha comunicato il riconoscimento di 29 milioni di euro per i piccoli Comuni. Castel Frentano ha beneficiato di 29.000 euro per i terreni agricoli e di 27.000 euro per IMU e TASI. Resta, però, uno “sbilancio” negativo di 15.000 euro
•     Per recuperare il mancato trasferimento dello Stato pari a 500.000 euro, abbiamo provveduto ad un contenimento della spesa sia con la riduzione delle indennità degli amministratori, riducendo al contempo anche i rimborsi alle aziende presso cui gli amministratori comunali sono dipendenti (azione che ha portato ad un risparmio di 25.000 euro), sia attraverso la riduzione della spesa del personale di  circa 20.000 euro di cui disporremo nell’annualità in corso, a seguito del  pensionamento di 3 dipendenti comunali non reintegrati.   
•    Riguardo all’Unione dei Comuni, a giugno del 2014, il  Consiglio Comunale ha approvato l’uscita dall’Unione,  così come previsto dal relativo statuto, con una forte opposizione del gruppo Cuore Castellino. Si è trattato di una scelta importante, ad un solo mese dal nostro insediamento,  con  effetti positivi che si sono registrati sul bilancio appena approvato. Infatti, abbiamo eliminato i costi  per trasferimenti all’ex Unione per servizi pari a 200.000 euro, oltre a riavere la piena disponibilità del  personale comunale a tempo pieno.
•    In seguito all’uscita dall’Unione, e considerato il mancato introito per i relativi rimborsi , l’Amministrazione si è adoperata per distribuire la forza lavoro impiegandolo anche per attività al di fuori del proprio Comune conseguendo ulteriori  entrate nette per circa 115.000 euro , attuando convenzioni , direttamente con diversi Comuni, per Ufficio Unico del personale (Mozzogrogna, Paglieta, Treglio e Castel Frentano),  fornendo personale,da impiegare durante l’orario di lavoro, che ha prodotto rimborsi per fase commissariale post scioglimento Unione, e convenzioni dirette con altre amministrazioni  per segretario comunale e dirigente ufficio tecnico .
•    Un’ altra entrata di circa 50.000 euro per le casse comunali è stata determinata  dal rimborso del Comando dei Vigili per fase commissariale, a cui si aggiunge quello  per la convenzione della Polizia Locale con Mozzagrogna, insieme alla quota parte delle multe dell’anno 2015.
•    Abbiamo stanziato circa 10.000 euro per il ricorso contro l’elettrodotto Terna, condotto insieme al Comune di Paglieta.
•    Riguardo all’istituto comprensivo: abbiamo raddoppiato il contributo a favore della scuola e incrementato di circa 50.000 euro rispetto all’anno scorso la spesa per i servizi sociali (EAS), in modo particolare per l’assistenza ai diversamente abili e per il ricovero dei minori in strutture di accoglienza adeguate.
•    Abbiamo deciso di riportare in capo al Comune la gestione del cimitero, attraverso l’affidamento a cooperative sociali, con apertura e chiusura, taglio dell’erba, accoglienza del defunto e tumulazione, abolendo l’ingiusta tassazione a scapito dei cittadini colpiti da lutto familiare.
•    Abbiamo inoltre posto in bilancio somme per eventuali convenzioni con istituti di vigilanza armata che prevedono diversi passaggi notturni sul territorio comunale e strutture pubbliche – con eventuale apertura, chiusura e controllo – in particolar modo della Villa Comunale e del parco giochi dell’Assunta, spesso oggetto di atti vandalici.    
•    Abbiamo stanziato una somma per un progetto sviluppato con l’istituto penitenziario, a favore di detenuti condannati per guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, che saranno impiegati in attività socialmente utili.
•    È stata eliminata la TOSAP – tassa per passi carrabili su tutto il territorio.
•    Abbiamo incrementato notevolmente la raccolta differenziata che sta sfiorando il 50 per cento e ci stiamo adoperando per migliorarci ulteriormente, perché siamo consapevoli di quanto sia importante raggiungere una percentuale ancora più alta.

iononrischio

Orari Ecosportello

RIECOSi comunica che a partite dal mese di Giugno l'apertura al pubblico dell'ecosportello si terrà ogni Giovedì (festivi esclusi) dalle ore 09:30 alle ore 12:30 presso il Palazzo Comunale in Via Eduardo Scarfoglio n° 6.

P.IVA: 00253170690
IBAN:
IT 44 Y 05387 77610 000000536558
BIC:
BPMOIT22XXX

RIECO

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Apertura al Pubblico

orario


Lunedì, Martedì, Giovedì e Venerdì
dalle ore 09:00 alle ore 12:00
Martedì e Giovedì
dalle ore 16:00 alle ore 18:00

REGIONE ABRUZZO X
PROVINCIA DI CHIETI X
UNIONE DI COMUNI X
SANGRO AVENTINO X