Avvisi

LA SCUOLA MEDIA AVRÀ DUE PRIME CLASSI

“Vista la nota a firma del sindaco di Castel Frentano, si autorizza, per l’anno scolastico 2017/18 il funzionamento di un’ulteriore classe prima di scuola secondaria con sviluppo di 30 ore”: arriva così la notizia della vittoria della scuola media di Castel Frentano. Da mesi genitori, insegnanti e lo stesso sindaco, Gabriele D'Angelo, erano in attesa di un responso da parte della Provincia di Chieti. Il tutto inizia nel marzo scorso, quando, come da prassi, viene inviato all’Ufficio scolastico provinciale e regionale l’elenco delle iscrizioni per il successivo anno scolastico, sottolineando la presenza di un ragazzo disabile e chiedendo delle disposizioni precise sul come gestire la situazione. Il numero degli iscritti nella classe in questione va ad aumentare, quando a giugno, causa anche alcune bocciature ci si trova con 30 iscritti di cui due disabili, numero che supera i parametri di legge, per cui si rende necessario creare due classi distinte. Il sindaco di Castel Frentano fa presente alla Provincia, con una dichiarazione, la difficoltà in cui versa l’istituto auspicando una soluzione entro il mese di settembre, momento di avvio del nuovo anno scolastico. Nessuna risposta però arriva.

L’11 settembre, primo giorno di scuola, ci si ritrova così con una classe unica di 30 studenti. Non avendo avuto, a quel giorno, alcuna comunicazione, genitori, ragazzi, insegnanti, il dirigente scolastico Paola Cianciosi e lo stesso sindaco manifestano davanti all’istituto il proprio disappunto. I ragazzi non entrano in classe per protesta. Nel pomeriggio D’Angelo, accompagnato dalla dirigente, si dirige a Chieti dal responsabile provinciale, Carlo Pisu, già contattato invano telefonicamente. Con grande sorpresa si scopre che l’ufficio è chiuso al pubblico da più di una settimana. Dopo due ore e mezza di attesa, vengono informati che sarebbero stati ricevuti dal responsabile a Pescara nello stesso pomeriggio, ma anche in quell’occasione nuova sorpresa: ufficio chiuso. D’Angelo riesce a comunicare però i suoi disagi ad un impiegato regionale, sempre del settore istruzione. Di risposta, gli viene chiesto di avere qualche giorno di pazienza, ma che tutto si sarebbe risolto non appena si fosse conclusa l’assegnazione delle supplenze. Il sindaco torna a parlare con i genitori chiedendo loro di avere fiducia. Passa un’altra settimana, ma nessuno si fa vivo, per cui D’Angelo ricomincia a far sentire la sua voce, fino a quando, venerdì scorso, il 22 settembre, riesce a trovare il responsabile provinciale Pisu presso l’ufficio di Pescara. “Ho spiegato le problematiche alla dirigente – fa presente D’Angelo – che mi dice che se ci fossimo attrezzati con due aule, si sarebbero potute tenere le lezioni. In una con la comune lavagna, mentre nell’altra con l’aiuto della lavagna interattiva, per ovviare al problema della carenza degli insegnanti. Lei è una pazza! – racconta di averle risposto D’Angelo - parliamo di pubblica istruzione, parliamo di bambini. Ma il problema non è sembrato riguardarle - conclude. La dirigente regionale ha fatto così presente che avrebbe inviato un dirigente tecnico per ispezionare l’istituto e verificarne l’idoneità. Si arriva a lunedì 25 settembre, giorno in cui l’ispettore fa visita alla scuola, esaminando le classi predisposte per gli alunni e verificato il personale, però limitato, perché non sufficiente per coprire tutte le ore. In più, non ci sono aule che possono accogliere più di 23 alunni.

L'impegno dell’ispettore è l’immediato invio di una relazione dettagliata alla direttrice regionale.

La promessa viene mantenuta. L’autorizzazione arriva questa mattina: la scuola secondaria di primo grado di Castel Frentano può finalmente cantare vittoria. I ragazzi verranno divisi in due classi.

ABRUZZOLIVE

iononrischio

Orari Ecosportello

RIECOSi comunica che a partite dal mese di Giugno l'apertura al pubblico dell'ecosportello si terrà ogni Giovedì (festivi esclusi) dalle ore 09:30 alle ore 12:30 presso il Palazzo Comunale in Via Eduardo Scarfoglio n° 6.

P.IVA: 00253170690
IBAN:
IT 44 Y 05387 77610 000000536558
BIC:
BPMOIT22XXX

RIECO

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Apertura al Pubblico

orario


Lunedì, Martedì, Giovedì e Venerdì
dalle ore 09:00 alle ore 12:00
Martedì e Giovedì
dalle ore 16:00 alle ore 18:00

REGIONE ABRUZZO X
PROVINCIA DI CHIETI X
UNIONE DI COMUNI X
SANGRO AVENTINO X