Avvisi

Bonus energia

images2ECCO COSA FARE
Al via le procedure per richiedere il ''bonus sociale'' che permetterà alle famiglie a basso reddito di ottenere sconti sulla bolletta dell'energia elettrica.

 

Le famiglie in condizioni di bisogno avranno due mesi di tempo in più per fare la richiesta ai Comuni del bonus elettrico con effetto retroattivo fino a tutto il 2008. Lo ha stabilito l’Autorità per l’energia, sentito il Ministero per lo Sviluppo Economico, con la delibera ARG/elt 49/09 (pubblicata sul sito www.autorita.energia.it) che posticipa al 30 giugno la scadenza entro la quale presentare la domanda al proprio Comune di residenza per richiedere anche i benefici del bonus arretrati a tutti i mesi precedenti del 2009 e 2008.
La scadenza del 30 giugno riguarda esclusivamente il bonus retroattivo. Resta infatti sempre possibile presentare la domanda in ogni momento, anche dopo il 30 giugno, per beneficiare del bonus per i 12 mesi successivi.

Che cos'è il Bonus Energia?
Il cosiddetto "bonus sociale" è uno strumento a sostegno delle famiglie in condizione di disagio economico che garantisce un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica.

Chi può richiederlo?
Possono accedere al bonus sociale, secondo quanto stabilito dal governo (decreto interministeriale 28 dicembre 2007):

1. Disagio Economico:
clienti domestici, intestatari di una fornitura elettrica nell’abitazione di residenza, con potenza impegnata:
• fino a 3 kW, per un numero di persone residenti fino a 4,
• fino a 4,5 kW per un numero di persone residenti superiori a 4, e che presentino una certificazione ISEE con valore dell’indicatore:
• fino a € 7.500 per la generalità degli aventi diritto,
• fino a € 20.000 per i nuclei familiari con quattro e più figli a carico.

2. Disagio Fisico:
Clienti domestici presso i quali vive un soggetto affetto da grave malattia che imponga l'uso di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.

Quanti bonus si possono richiedere per ogni nucleo familiare?
Ogni nucleo familiare può richiedere il bonus per un solo contratto di fornitura di energia elettrica.

A quanto ammonta il “bonus elettrico”?

Descrizione Anno 2008 Anno 2009
Numerosità familiare 1-2 componenti €.60,00 €.58,00
Numerosità familiare 3-4 componenti €.78,00 €.75,00
Numerosità oltre 4 componenti €.135,00 €.130,00
Disagio fisico €.150,00 €.144,00

Il valore del bonus è aggiornato annualmente dall’Autorità entro il 31 dicembre dell’anno precedente.

 Dove presentare le domande?
Dal 1 gennaio 2009 il cittadino può presentare la domanda al proprio Comune di residenza presso il Settore Servizi Sociali. Il godimento del bonus può essere retroattivo anche per tutto il 2008, in questo caso, però, le richieste dovranno essere presentate entro il 30 aprile 2009. Le richieste pervenute dopo tale data non consentiranno di beneficiare del bonus retroattivamente per il 2008. I due bonus sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.

Documenti Necessari:
1. Modello di domanda, reperibile nella sezione modulistica in fondo alla pagina e sul sito internet www.autorita.energia.it
2. Attestazione ISEE valida all'atto della richiesta o Certificazione sanitaria rilasciata ASL (solo per chi fa uso di apparecchiature elettromedicali)
3. Documento di identità (nel caso di presentazione tramite delega, documento di riconoscimento del delegato).
4. Sono inoltre necessarie tutte le informazioni relative al cliente, alla sua residenza, al suo stato di famiglia e alle caratteristiche del contratto di fornitura di energia elettrica (reperibili sulle fatture).

NOTA: l'attestazione ISEE può essere rilasciata dai Comuni, dai CAF oppure dalle sedi ed agenzie INPS presenti sul territorio.

 Il Bonus sociale è per sempre o andrà rinnovato?
Nel caso di disagio economico, la richiesta di rinnovo dovrà essere presentata ogni anno; nel caso di grave malattia che imponga l'uso di apparecchiature elettromedicali essenziali per il mantenimento in vita, il bonus verrà erogato senza interruzione fino a quando sarà necessario l'uso di tali apparecchiature.

Come viene erogato il bonus retroattivo per il 2008?
Per garantire il riconoscimento del bonus retroattivamente per il 2008, i cittadini dovranno presentare la richiesta entro e non oltre il 30 aprile 2009.
Qualora si abbia diritto al riconoscimento del bonus sia per l’anno 2008 sia per il 2009, sarà sufficiente presentare un unico modulo entro il termine del 30 aprile 2009
Per i casi di disagio economico, il riconoscimento della retroattività verrà effettuato secondo lo schema riassuntivo riportato nella tabella seguente:

  Bonus 2008 Bonus 2009
Attestazione ISEE emessa prima del 2007 No No
Attestazione ISEE emessa nel 2007 Si No
Attestazione ISEE emessa nel 2008, scaduta all’atto della richiesta Si Quota parte
Attestazione ISEE emessa nel 2008, valida all’atto della richiesta, presentata entro il 30 aprile 2009 Si Si
Attestazione ISEE emessa nel 2008, valida all’atto della richiesta, presentata dopo il 30 aprile 2009 No 12 mesi a partire dalla richiesta
Attestazione ISEE emessa nel 2009, presentata entro il 30 aprile 2009 Si Si
Attestazione ISEE emessa nel 2009, presentata dopo il 30 aprile 2009 No 12 mesi a partire dalla richiesta


Per i casi di disagio fisico:  
i cittadini già inclusi negli elenchi delle forniture non interrompibili ai sensi del Piano di Emergenza per la Sicurezza del Sistema Elettrico (PESSE), dovranno presentare apposita autocertificazione specificando il tipo di apparecchiatura elettromedicale utilizzata, l'indirizzo presso il quale la medesima apparecchiatura è installata, la data a partire dalla quale si utilizza l'apparecchiatura elettromedicale;
 
i cittadini non inclusi negli elenchi relativi al PESSE dovranno munirsi di apposita certificazione presso la propria ASL di appartenenza che attesti l'utilizzo dell'apparecchiatura elettromedicale, il tipo di apparecchiatura installata, l'indirizzo presso il quale l'apparecchiatura è installata, la data a partire dalla quale si utilizza l'apparecchiatura elettromedicale. Ove la certificazione ASL non riporti la data a partire dalla quale si utilizza l'apparecchiatura elettromedicale, dovrà essere presentata apposita autocertificazione attestante tale data.

L’utente beneficiario del bonus, come ne riscontra l’avvenuta corresponsione?
Nella bolletta verrà inserito un messaggio nel quale si comunica all’utente l’avvenuta ammissione alla compensazione. L’importo relativo all’applicazione del bonus verrà indicato in dettaglio in ogni documento di fatturazione, per tutto il periodo in cui se ne beneficia.

MODULISTICA
Modulo A bis - Disagio Economico
Modulo B - Disagio Fisico
Modulo C - Autocertificazione ASL
Modulo D - Fac-simile Certificazione ASL
Modulo E - Famiglia numerosa

 

iononrischio

Orari Ecosportello

RIECOSi comunica che a partite dal mese di Giugno l'apertura al pubblico dell'ecosportello si terrà ogni Giovedì (festivi esclusi) dalle ore 09:30 alle ore 12:30 presso il Palazzo Comunale in Via Eduardo Scarfoglio n° 6.

P.IVA: 00253170690
IBAN:
IT 44 Y 05387 77610 000000536558
BIC:
BPMOIT22XXX

RIECO

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Apertura al Pubblico

orario


Lunedì, Martedì, Giovedì e Venerdì
dalle ore 09:00 alle ore 12:00
Martedì e Giovedì
dalle ore 16:00 alle ore 18:00

REGIONE ABRUZZO X
PROVINCIA DI CHIETI X
UNIONE DI COMUNI X
SANGRO AVENTINO X