Avvisi

Emergenza cinghiali: "no" del prefetto di Chieti alle ordinanze dei sindaci sull'abbattimento I primi cittadini di 43 Comuni chiedevano di prolungare la caccia fino a dicembre 2017

sinIl prefetto di Chieti ha detto no all'ordinanza dei 43 sindaci, soprattutto del Frentano e del Sangro, che nei giorni scorsi avevano emesso proprie ordinanze per consentire l'abbattimento dei cinghiali senza interruzioni fino al dicembre 2017. Provvedimenti che lo stesso prefetto Antonio Corona aveva sostanzialmente già bocciato nel corso della riunione che si era tenuta a Lanciano l'altra settimana. E questa mattina, nell'aula consiliare della Provincia, ha ribadito la sua contrarietà a questo tipo di scelte, perché - a suo dire - sul territorio non esiste una situazione di emergenza tale da giustificare provvedimenti d'urgenza tanto "invasivi", che potrebbero comportare rischi anche per la sicurezza di chi frequenta le aree in cui i cacciatori sarebbero autorizzati a sparare. Alla riunione hanno partecipato anche l'assessore regionale alla caccia Dino Pepe e il presidente della Provincia Mario Pupillo. Dal primo ottobre, in ogni caso, partiranno i 3 mesi di caccia al cinghiale già previsti dalla legge e Pepe ha spiegato che la Regione ha chiesto al ministero una presa di posizione urgente, volta ad allungare il periodo. I Comuni che avevano chiesto di poter adottare le ordinanze urgenti, in deroga alla normativa regionale sulla caccia, sono: Atessa, Castel Frentano, Fossacesia, Treglio, Santa Maria Imbaro, Casoli, Altino, Gessopalena, Roccascalegna, Lama dei Peligni, Torricella Peligna, Colledimacine, Taranta Peligna, Lettopalena, Palena, Civitella Messer Raimondo, Bomba, Fara San Martino, Sant’Eusanio Del Sangro, Palombaro, Archi, Colledimezzo, Pennadomo, Montebello sul Sangro, Tornareccio,  Montelapiano, Montazzoli, Borrello, Gamberale, Torino di Sangro, Monteferrante, Roio Del Sangro, Civitaluparella, Mozzagrogna, San Buono, Villa Santa Maria, Torrebruna, Fallo, Carunchio, Pietraferrazzana, Furci, Quadri, San Giovanni Lipioni, Frisa, Pizzoferrato.

 

Videocitta

 

P.IVA: 00253170690
IBAN:
IT 44 Y 05387 77610 000000536558
BIC:
BPMOIT22XXX

Orari Ecosportello

RIECOSi comunica che a partite dal mese di Giugno l'apertura al pubblico dell'ecosportello si terrà ogni Giovedì (festivi esclusi) dalle ore 09:30 alle ore 12:30 presso il Palazzo Comunale in Via Eduardo Scarfoglio n° 6.

RIECO

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Apertura al Pubblico

orario


Lunedì, Martedì, Giovedì e Venerdì
dalle ore 09:00 alle ore 12:00
Martedì e Giovedì
dalle ore 16:00 alle ore 18:00

REGIONE ABRUZZO X
PROVINCIA DI CHIETI X
UNIONE DI COMUNI X
SANGRO AVENTINO X